Queste fasce capelli sono state realizzate con il progetto made in carcere che promuove da oltre dieci anni il lavoro delle donne detenute nelle carceri italiane, che possono quindi sperimentare davvero quello che è il fine ultimo della pena, il reinserimento lavorativo e sociale.

I tessuti sono donati da aziende generose e lucide che, invece di disfarsene, ingolfando il sistema di smaltimento ed inquinamento, preferiscono far sì che questi rivivano sotto le mani di chi cerca, ogni giorno, di ricostruire la propria vita e di riconquistare integrità.

Le Fasciotte MadeinCarcere